Lunatica 2009, un festival di musica ma non solo

0
151

Lunatica 2009, un festival di musica ma non solo – 22 luglio – 4 agosto 2009 – Prov. di Massa Carrara (Italia)

Ci sono tanti modi per raccontare, per riflettere. Lunatica 2009, il festival della Provincia di Massa Carrara giunto alla quindicesima edizione, ha privilegiato il linguaggio teatrale, che con la sua capacità di fondere azione e pensiero, movimento e parola, riesce a comunicare con un’immediatezza rara, forse unica. Teatro che si guarda dentro per mostrare il mondo esterno.
Non importa se tornando al passato, come con il Misantropo di Molière portato in scena il 31 luglio a Bagnone dal giovane regista Mario Perrotta e come con l’antologia shakespeariana del teatro di Castalia di Andrea Battistini, il 5 agosto a Filattiera.
Non importa se, al contrario, restando più strettamente legato alla contemporaneità. Accade, ad esempio, con il teatro-denuncia di Marco Rovelli, che con il suo ‘Servi’ racconterà, il 29 luglio a Caprigliola, le contraddizioni talvolta spietate della nostra società, parlando del paese ‘sommerso’, e dunque ‘clandestino’. E a denunciare paure tutte contemporanee ci saranno anche Marcela Serli con il monologo ‘Me ne vado’, il 4 agosto a Licciana Nardi, Ascanio Celestini, il 28 luglio a Montignoso, e Gioele Dix, il 30 luglio a Pontremoli, dove presterà il suo corpo a Giorgio Gaber.

C’è poi il teatro fatto di magia, di spiritualità, di incanto. Lo interpretano avanguardie artistiche che ricercano il contatto con la natura, oltre il palcoscenico, oltre la recitazione, come i Teatri del Vento, che saranno il 23 luglio a Equi Terme. Nella dimensione del fantastico, del sogno, si colloca anche la performance, il 3 agosto, di Stefano Benni e Paolo Fresu: ‘Leggende di mare e di città’ raccontate con musiche e parole nel borgo medievale di Filetto. Un fascino dal sapore multietnico si respira anche il 2 agosto, coi ragazzi spericolati della Fura dels Baus, teatranti d’avanguardia metà acrobati e metà poeti, che si arrampicheranno sotto la luna delle cave di Fantiscritti, a Carrara, fra ravaneti e costoni bianchi di marmo statuario. Uno spettacolo in anteprima assoluta mondiale.

Programma Lunatica 2009

22 luglio mercoledì – 21,30

Massa Piazza Mercurio

PREMIATA FORNERIA MARCONI

PFM canta de Andre’

Concerto Franz di Cioccio voce, batteria e percussioni, Patrick Djivas basso,

Franco Mussida voce e chitarre, Lucio Fabbri violino, chitarra e tastiere

Gianluca Tagliavini tastiere, Piero Monterisi seconda batteria

Due ore di rock e canzone d’autore con un ampissimo tributo a Fabrizio De Andrè con cui la PFM ha condiviso tanti anni di carriera. La storica band dopo lo straordinario successo del tour 2004 ha deciso di continuare a suonare ancora con arrangiamenti originali, le canzoni più significative di quell’evento. “L’idea del tour venne a me”- commenta il leader della PFM Franz Di Cioccio: Noi, artigiani della musica, il nostro nome trae lo spunto dalla manualità come in una bottega artigiana e il poeta cantante, non fu facile ma il tempo ha saputo ricompensare la nostra e la spregiudicatezza di faber.

23 luglio giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,30

25 luglio sabato dalle ore 16,30 alle ore 18,30

Fivizzano- Equi Terme

TEATRI DEL VENTO

LA PROBOSCIDE DEL MONTE BEVE ACQUA

Performance itinerante nella natura

Frammenti testuali e poetici da autori vari fra cui C.Pavese, E.Montale, F. Pessoa, J.Prevert, Eschilo ed il poeta sarzanese Ivano Giorgi.

Direzione artistica: Giovanni Delfino

con Stefano Castellana, Virginia Galli, Sara Marchesi, Carlo Magnani, Mariella Melani, Viola Travaglioli, Vanesa Vera Vernhet. Musicisti: Marcella Carboni arpa, Maximiliano Cicuttini flauto traverso.

Guide: Giovanni Delfino, Enrico Pensa

Maschere: Walter Tacchini

Fotografie: Stefano Lanzardo.

Grafica: Rachele Del Prete

La performance si presenta sotto forma di escursione, 3 Km circa per la durata di due ore durante la quale i partecipanti saranno accompagnati da due guide lungo un percorso predefinito immerso nella natura. Durante la camminata attori e musicisti, in dialogo con l’ambiente nella sua totalità , daranno vita ad un intreccio poetico e narrativo fatto di immagini, suoni, parole e movimenti.

24 luglio venerdì – 21,30

Fivizzano Piazza Garibaldi

ORCHESTRA DELLA TOSCANA

Vorrei Danzar

Galà di operette viennesi

Direttore : Peter Guth

Musiche di Johann Strauss Franz Lehár Robert Stoltz Emmerich Kálmán

Soprano: Monica Rebholz

Tenore: Joachim Moser

La Felix Austria musicata e cantata nell’operetta viennese è il tema del Concerto che vede sul palcoscenico insieme ai musicisti, Monica Rebholz soprano e Joachim Moser tenore, provenienti dalla Volksoper di Vienna. A dirigere sul podio Peter Guth, fondatore dell’Orchestra Strauss Festival di Vienna, musicista versatile e custode indiscusso dell’affascinante tradizione musicale viennese. Nel concerto ascolteremo le pagine più note delle operette di Strauss e le celebri arie dalla Vedova allegra e dal Paese del sorriso.

25 luglio sabato – 21,30

Mulazzo Parco del Donatore

LUNATICA incontra Mama Africa Festival

HarOuna DEMBELE & PARISSI

Mama Africa meeting
Lunatica incontra Mama Africa Festival, viaggio transculturale che trasforma per una settimana un parco della Lunigiana in un angolo di Africa, nella giornata in cui sono ospiti Harouna Dembélé e il gruppo “Parissi”. I musicisti provenienti dal Burkina Faso e Costa d’Avorio ci offrono tutta la magia delle danze e percussioni africane facendo splendere le loro creazioni d’originalità e di influenze contemporanee. Forti delle loro radici e vissuti artistici, Harouna e Parissi esprimono con le loro performance tutto l’ amore verso la tradizione conducendo la loro arte lontano, arricchendo i ritmi tradizionali di uno stile nuovo e spettacolare.

26 luglio domenica – 21,30

Luni Anfiteatro

MASSIMO BUBOLA & ECCHER BAND

DALL’ALTRA PARTE DEL VENTO

Concerto ricordando Fabrizio De Andrè

Massimo Bubola. voce e chitarra Simone Chivilò chitarra elettrica e acustica, Alessandro Formenti basso,

Moreno Marchesin batteria Erika Ardemagni cori e seconde voci
Dall’altra parte del Vento è una raccolta di canzoni composte interamente nei testi e nelle musiche tra il 1978 ed il 1990 da Massimo Bubola e Fabrizio De Andrè. Dopo trent’anni Bubola rilegge questa specialissima esperienza dal suo osservatorio privilegiato “dall’altra parte del vento”, undici dei venti brani scritti con il grande De Andrè, diventati nel frattempo dei classici della canzone italiana.

27 luglio lunedì – 21,30

Podenzana Castello Malaspina

coproduzione: Lunatica festival

RICCARDO TESI MAURIZIO GERI

OMAGGIO A CATERINA BUENO

Riccardo Tesi organetto, Maurizio Geri voce, chitarra, Lucilla Galeazzi voce

Claudio Carboni sax, Marco Fadda percussioni, Stefano Melone tastiere

Direzione e arrangiamenti: Riccardo Tesi e Maurizio Geri

Omaggio non rituale a Caterina Bueno, scomparsa due anni fa, con una rilettura di alcune delle pagine più significative della musica popolare. I pezzi sono stati totalmente rivisitati e arrangiati da Riccardo Tesi e Maurizio Geri in una sorta di “interpretazione autentica” dei due musicisti che hanno accompagnato Caterina in tanti episodi del suo percorso artistico..
28 luglio martedì – 21,30

Montignoso Villa Schiff

ASCANIO CELESTINI

PAROLE SANTE

Scritto e diretto da Ascanio Celestini

Musiche di Roberto Boarini, Matteo D’Agostino, Gianluca Casadei e Ascanio Celestini

Direttore della Fotografia Gherardo Gossi

Ironico e drammatico, Ascanio Celestini racconta e racconta ancora. Stordisce con le parole. Per una volta, però in forma di canzone. Si intitola “Parole sante” il cd musicale pubblicato nel 2007 da Celestini, tutto giocato su tematiche sociali, sull’illusione dell’oggi, sui problemi del lavoro. E “Parole sante” si intitola anche lo spettacolo che l’ artista romano porta in scena nell’ambito del Festival Lunatica 2009: un concerto fatto di storie amare e di amare riflessioni, ma senza mai dimenticare un filo di sorriso.

29 luglio mercoledì – 21,30

Aulla Caprigliola

Produzione lunatica Festival

Prima Nazionale

TEATRO DELLA COOPERATIVA DI MILANO RENATO SARTI MARCO ROVELLI

SERVI

Regia di Renato Sarti

Testo di Marco Rovelli

prodotto da Lunatica Festival per la regia di Renato Sarti, Servi è tratto dall’ultimo libro, in uscita per Feltrinelli, di Marco Rovelli scrittore, narratore, cantante, musicista massese. L’autore narra nel suo libro storie di un paese sommerso, un paese che sta ai margini, “clandestino”, che non si vede e non si sente, storie raccolte dalla voce di chi le ha vissute.

Rovelli ha sentito l’esigenza di farne anche racconto teatrale, uno spettacolo a metà tra teatro di narrazione e teatro-canzone

30 luglio giovedì – 21,30

Pontremoli Piazza Della Repubblica

La Fondazione Giorgio Gaber presenta

GIOELE DIX

SE POTESSI MANGIARE UN’IDEA

Gioele Dix racconta Giorgio Gaber

Drammaturgia e regia di Gioele Dix

Pianoforte e tastiere : Silvano Belfiore

chitarre :Savino Cesario

Se potessi mangiare un’idea ripercorre alcune delle tappe più significative del vasto repertorio musicale e teatrale di Giorgio Gaber, con una scelta di brani cantati e recitati che, grazie al talento di Gioele Dix, riescono a coinvolgere un pubblico trasversale e di ogni età.

Alle canzoni di Gaber, da quelle degli inizi del Teatro Canzone degli anni ’70 , fino alle ultime fondamentali composizioni degli anni ’90, si alternano i racconti e le riflessioni di Dix su un artista che lo ha profondamente influenzato e verso il quale nutre un rispetto e una stima che ha radici lontane.

31 luglio venerdì – 21,30

Bagnone Villa Quartieri

coproduzione Lunatica festival

MARIO PERROTTA E IL TEATRO DELL’ARGINE

IL MISANTROPO DI MOLIERE

regia di Mario Perrotta

con Marco Toloni, Lorenzo Ansaloni, Mario Perrotta, Paola Roscioli, Francesca Bracchino, Nicola Bortolotti, Alessandro Mor, Maria Grazia Solano

aiuto regia Alvaro Maccioni

costumi realizzati da Claudia Botta con gli allievi del corso di costume per lo spettacolo – Accademia di Belle Arti Bologna

organizzazione Stefano Salerno

produzione Teatro dell’Argine, Festival delle Colline Torinesi, Armunia Festival Castiglioncello, Castel dei Mondi Festival

in collaborazione con Comune di Poggibonsi, Lunatica Festival, Accademia di Belle Arti di Bologna,
Eccomi dunque di fronte al Misantropo, dice Mario Perrotta, ed eccomi di fronte a un bisogno forte di “fare”ma senza limiti produttivi, senza ruoli assegnati e impianti registici precostituiti, con il solo obiettivo di raccontare, oggi, quella storia d’amore impossibile e di potere malato che è il Misantropo. Rapporti di potere e col potere: niente di più vicino a noi. Sembra paradossale ma la società del Re Sole – così asfittica e autoreferenziale – riguarda strettamente la nostra società globalizzata.

1agosto sabato – 21,30

Fosdinovo Museo della Resistenza

Lunatica incontra Fino al cuore della rivolta

BANDA OSIRIS ALESSIO LEGA YO YO MUNDI

e un contributo di Moni Ovadia

OLTRE IL PONTE

Canzoni di lotta, ironia e speranza dai canta cronache ad oggi

con Gianluigi Carlone sax soprano, flauto, voce, Roberto Carlone basso, trombone, tastiere, Giancarlo Macrì percussioni, basso tuba, Sandro Berti mandolino, chitarra, trombone; Alessio Lega voce e chitarra Paolo Enrico Archetti Maestri chitarre elettriche e acustiche, voce solista, Andrea Cavalieri basso elettrico e acustico, contrabbasso, voce, Eugenio Merico batteria, Fabio Martino fisarmonic, Fabrizio Barale chitarre elettriche e acustiche, percussioni

“Fino al cuore della rivolta festival “ ha l’obiettivo di far incontrare le giovani generazioni con il patrimonio di idee e di valori derivati dall’esperienza della Resistenza, la cui conoscenza ancora oggi si dimostra fondamentale nel nostro vivere civile. Lontana dalle stanche commemorazioni, l’iniziativa presenta video documentazione sociale, letture sceniche e concerti come la serata di incontro con Lunatica festival nella quale la musica sarà soggetto principale.

2 agosto domenica – 21,30

Carrara Cave di Fantiscritti

Esclusiva italiana

LA FURA DELS BAUS

EXTOLLUNT MARMORA LUNAM

Dalle cave alle stelle

Direzione Artistica Pera Tantiña

Organizzazione Just in time

Direzione Mauro Diazzi
La Fura dels Baus, compagnia teatrale catalana, si definisce come “un gruppo di teatro urbano che ricerca uno spazio scenico distinto da quello tradizionale” ma in quello che fanno c’è molto più: ci sono provocazione, azzardo, forza, voglia di spingersi sempre oltre. Uno spettacolo speciale che Lunatica Festival propone in esclusiva nazionale nel cuore di un territorio quasi lunare, le cave di Fantiscritti: montagne incantate, pareti scoscese, uno dei bacini estrattivi più importanti e più suggestivi del mondo.

3 agosto lunedì – 21,30

Villafranca Lunigiana Birgo di Filetto

STEFANO BENNI E PAOLO FRESU

LEGGENDE DI MARE E DI CITTA

Voce Narrante: Stefano Benni – Tromba : Paolo Fresu – Voce : Dhafer Youssef – Chitarra: Nguyen Le.
Uno scrittore bolognese dal linguaggio innovativo e originale, dalla comicità stralunata e irresistibile e un musicista jazz che ha tra i suoi tratti distintivi la ricerca delle intersezioni tra il linguaggio musicale e le altre espressioni artistiche : Stefano Benni e Paolo Fresu sono di nuovo insieme per narrare ”leggende di mare e di città”, storie da raccontare sulle onde di una musica meticcia che mescola jazz, sonorità metropolitane e suggestioni etniche.

4 agosto martedì – 21,30

Licciana Nardi Località Costa Mala Centro Icaro

Produzione Lunatica festival

Vincitori concorso Emergenze

TRADANZA COMPANY

SPAZI CONTAMINATI

Performance di danza modern-contemporanea

Coreografia Teresa Firmani Edgar Reyes

La danza intesa come movimento naturale del nostro corpo, integrato all’emozione che si sta vivendo in “quel preciso momento” ed in “quel preciso spazio”. Il “posto”: o meglio un luogo di transizione, un non-luogo in grado di alterare la percezione di spazio e tempo, contaminato con la danza, forma d’arte fortemente dipendente dal modo di percepire il corpo in movimento nello spazio e nel tempo

ASSOCIAZIONE ARTS VILLAGE

Me ne vado

Monologo di e con Marcela Serli

banda musicale” di Andrea Bologna, Alessandro Piccioli, Oriano Bimbi, LucioGiunta

Me ne vado è un viaggio. Un viaggio crudele ma ironico intorno alle storie del mondo. Quelle storie che hanno fatto sì che i popoli, gli uomini e le donne partano, se ne vadano. E’ un canto sull’emigrante accompagnato da una banda che viaggia anch’essa attraverso tutti i paesi, una musica che appartiene al popolo, alle sue radici musicali .La musica nata dalla gente che si muove, dai nomadi, dai murgueros, dalla samba, dalle bande.

5 agosto mercoledì – 20,00

Filattiera Borgo di Ponticello

produzione Lunatica festival

TEATRO DI CASTALIA ANDREA BATTISTINI

Shakespeare Machine

La luna gli occhi e le stelle…Azione scenica itinerante

frammenti da: Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate, Amleto, Otello e altro

Laboratori e regia Andrea Battistini

Con Maurizio Donadoni e Totò Omnis

Le pagine più note degli scritti di Shakespeare. Verranno messe in scena nel caratteristico paese di Ponticello di Filattiera dove Shakespeare stesso avrebbe potuto scrivere i suoi mirabili versi. Lo spettacolo vedrà accanto ad attori affermati la presenza dei giovani partecipanti ai laboratori condotti dal regista Andrea Battistini e che si svolgeranno durante l’intero periodo di Lunatica.

Link: www.lunaticafestival.com

Per tutti gli altri casting di cinema, TV e teatro vai al sito di Casting News Professional
www.castingnews.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here